Pagine

domenica 21 settembre 2014

LAVORO LE 10 PROFESSIONI PIU’ RICERCATE DISPONIBILI  8500 POSTI DI LAVORO

LAVORO LE 10 PROFESSIONI PIU’ RICERCATE DISPONIBILI  8500 POSTI DI LAVORO
Sono 10 le professioni dichiarate   introvabili  nel 2014, si, nonostante la crisi,  sono disponibili  circa 8500 posti di lavoro è questo quanto emerge da uno studio  condotto dalla CGIA Associazione Artigiani Piccole Imprese di Mestre.
Secondo lo studio le aziende non riescono a trovare candidati nelle seguenti  10 professioni ecco la classifica fatta
1. Analisti e progettisti di software;
2. Tecnici programmatori;
3. Ingegneri energetici e meccanici;
4. Tecnici della sicurezza sul lavoro;
5. Tecnici esperti in applicazioni informatiche;

6. Attrezzisti di macchine utensili;
7. Professioni sanitarie infermieristiche e ostetriche;
8. Acconciatori;

9. Installatori e riparatori di apparati elettrici ed elettromeccanici;
10. Professioni sanitarie riabilitative.
IL gap tra domanda e offerta di lavoro  dipende  da diversi attori messi quali ad esempio una preparazione non sufficiente dei giovani che si avvicinano alle professioni tecnologiche e ad alta specializzazione, le evoluzioni del mercato del lavoro stesso, che ha visto di fatto cambiare anche  la geografia e la graduatoria dei lavoratori più difficili da reperire, a questo va aggiunto  anche un altro problema  che potrebbe riguardare molte aziende che usano ancora “metodi di ricerca del personale del tutto inadeguati, basati sui cosiddetti canali informali, come il passaparola o le conoscenze personali che non consentono di effettuare una selezione efficace”, come ha sottolineato il segretario della CGIA di Mestre aggiungendo,  inoltre, un altro aspetto non meno importante  che “nei settori dove è richiesta una elevata specializzazione, le condizioni offerte dagli imprenditori, come la stabilità del posto di lavoro, la retribuzione e le prospettive di carriera non sempre corrispondono alle aspettative dei candidati”.
Seguimi sul tuo social network preferito
Facebook 
Twitter
Google Plus


Nessun commento:

Posta un commento