Pagine

giovedì 24 ottobre 2013

Microcredito donna  finanziamenti imprese femminili ecco come fare domanda

Le donne che desiderano creare una nuova attività imprenditoriale da oggi  possono accedere a dei prestiti agevolati attraverso lo strumento del microcredito. il progetto Microcredito presentato dal Ministero del Lavoro in collaborazione con l’Ente nazionale per il Microcredito donna è finalizzato a favorire l’accesso al credito e a finanziamenti per nuove imprese femminili
Per sostenere il progetto il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali ha lanciato una campagna istituzionale chiamata “Riparti da te! Bella impresa essere donna” con l’obiettivo di di far conoscere alle donne le modalità di accesso ai prestiti agevolati messi a disposizione per creare piccole imprese e dare impulso al lavoro femminile attraverso lo strumento del microcredito
 Il Ministero del Lavoro in collaborazione con l’Ente nazionale per il Microcredito ha presentato il progetto Microcredito donna finalizzato a favorire l’accesso al credito e a finanziamenti per nuove imprese femminili. Le donne che desiderano creare una nuova attività imprenditoriale possono accedere a dei prestiti agevolati attraverso lo strumento del microcredito.
Che cos’è il microcredito?
Si tratta di  un credito di piccolo ammontare che serve per aprire nuove imprese o per far fronte a spese d’emergenza,
a favore  di soggetti vulnerabili dal punto di vista sociale ed economico, ai quali generalmente le banche non concedono finanziamenti ad esempio per mancanza di garanzie.
Due  sono le tipologie di microcredito, quello per l’apertura di nuove imprese e quello sociale, disciplinati dagli artt. 111 e 113 del TUB – Testo Unico Bancario (d. lgs. 385/93).
Microcredito d’impresa
 E ‘ diretto a  favorire l’avvio o l’esercizio di attività di lavoro autonomo o di microimpresa da parte di persone fisiche, società di persone, s.r.l. semplificate, associazioni o società cooperative.
Per il microcredito di imipresa  i finanziamenti concessi non possono superare i 25.000 euro e  devono essere finalizzati all’avvio o allo sviluppo di iniziative imprenditoriali oppure all’inserimento nel mercato del lavoro, devono essere accompagnati dalla prestazione di servizi ausiliari di assistenza e monitoraggio dei soggetti finanziati, i soggetti richiedenti non devono offrire garanzie reali (es. ipoteche sulla casa ecc.)
Microcredito speciale
Serve per favorire l’inclusione sociale e finanziaria di persone fisiche in condizioni di particolare vulnerabilità economica o sociale.
 Per il microcredito sociale i finanziamenti concessi  non devono  superare 10.000 euro,
 devono inoltre essere accompagnati dalla prestazione di servizi ausiliari di bilancio familiare,
 vanno prestati a condizioni più favorevoli di quelle prevalenti sul mercato, i soggetti richiedenti non devono offrire garanzie reali (es. ipoteche sulla casa e simili)
Cosa si intendono servizi ausiliari?
I servizi ausiliari sono servizi non finanziari che possono essere effettuati sia nella fase pre-erogazione del prestito che in quella post-erogazione del finanziamento.
Per il microcredito d’impresa sono ad esempio servizi di informazione e orientamento, la valutazione dell’idea imprenditoriale, il supporto per la stesura del progetto e nella fase post sono ad esempio il tutoring per verificare l’andamento, formazione, coaching.
Per il microcredito sociale sono ad esempio servizi di ascolto, affiancamento individuale, valutazione affidabilità del richiedente e nel post sono ad esempio il supporto nella gestione del bilancio familiare, accompagnamento ecc.
Microcredito per le donne
Il microcredito può risolvere il problema dell’accesso al credito che penalizza le donne imprenditrici a causa di elevati tassi di interesse, bassi importi accordati e soprattutto maggiore richiesta di garanzie.
 Le  donne che sono disoccupate e vogliono ripartire da sé creando una propria azienda ma anche una piccola attività nel campo artigianale, della moda, del web o nell’ambito del commercio, aprendo un negozio ecc.,da oggi  attraverso il microcredito possono ottenere finanziamenti anche se non si hanno garanzie (es. ipoteca sulla casa ecc.) evitando inn tal modo di chiedere aiuto alla famiglia, ai genitori o  addirittura ad aziende poco serie e usurai.
Come trovare chi eroga finanziamenti agevolati alla donne
L’Ente nazionale per il Microcredito ha creato il sito web www.microcreditodonna.it
Attraverso il quale lo i staff si occupa di valutare gratuitamente il progetto d’impresa e consigliare alle future imprenditrici l’ente che può offrire il finanziamento che meglio si adatta alle proprie esigenze, pertanto l’Ente Nazionale per il Microcredito non eroga direttamente i finanziamenti ma offre una servizi e in particolare soprattutto assicura il fondo di garanzia.
 Cos’è ?
E’ noto come per tutti i prestiti anche per il microcredito esiste il rischio che i beneficiari non riescano a restituire il denaro concesso loro, è in questi casi che interviene il fondo di garanzia che rimborsa gli enti finanziatori i quali sicuramente non si esporrebbero in tanti nel dare finanziamenti senza garanzie.
L’Ente Nazionale per il Microcredito ha individuato una serie di organizzazioni disponibili ad erogare finanziamenti i quali hanno aderito al progetto “Microcredito Donna” e sono entrati a far parte del network.
 Per ora le associazioni / società aderenti sono:
AFFI
AIDDA
AIWA
ANCI
ASPETTARE STANCA
ASSOCIAZIONE FABULA IN ART
ASSOCIAZIONE REA SILVIA
ASSOCIAZIONE TIA FORMAZIONE INTERNAZIONALE
BANCA IMPRESA LAZIO SPA
CGIL
CIF
CISL NAZIONALE
CNA-IMPRESA DONNA
COMITATO IMPRENDITORIA FEMMINILE DELLA CCIA DI CAGLIARI
CONFAPI APID
CONFARTIGIANATO IMPRESA DONNA
CONFARTIGIANATO IMPRESE ROMA
CONFCOMMERCIO TERZIARIO DONNA
CONSIGLIERA PARITA’ PUGLIA
CONSULTA DELLE DONNE
COORDINAMENTO REGIONALE COMITATI IMPRENDITORIA FEMMINILE LIGURIA
CORRENTEROSA
COSMET 2000
CPO LIGURIA
ETUF-TCL
EUDONNA
EXTRABANCA
INSME
FIDAPA
FILCTEM-CG
FONDAZIONE RISORSA DONNA
IMPRENDITORIA FEMMINILE DI CAGLIARI
ISTITUTI ITALIANI DI CULTURA ALL’ESTERO DEL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI
LYONS CLUB INTERNATIONAL
ONERPO
PARI O DISPARI
PARI OPPORTUNITA’
PARITA’
PMG SERVIZI
PRODOMED
ROTARY
UDI
UGL
UIL
UILCA UIL
UNIBO. GIF. WINWIN
UNIONCAMERE
UNWOMEN ITALIA
UPI
di sicuro a questi se ne aggiungeranno molti altri.
Come fare dommanda per i prestiti agevolati
Le donne che sono interessate ad ottenere finanziamenti sia nel caso  per la creazione di nuove imprese sia per il microcredito sociale devono andare sul sito web microcreditodonna.eu e compilare il modulo di richiesta informazioni con i propri dati.
Il personale preposto, dopo aver ricevuto la richiesta, ricontatterà  le  interessate per seguire in tutte le fasi di informazione ed erogazione del prestito.
 Il sito è gestito da Ente Nazionale per il Microcredito – Sede legale: Via Vittoria Colonna, 1 –
00193 Roma – email: info@microcreditodonna.it.

Nessun commento:

Posta un commento